Gli Ippo - LeoB

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gli Ippo

storie e racconti > Enrico Faglioni
GLI IPPO..... A CAVEZZO..!!!

Non vi fate spaventare dal titolo, nessun progetto è in corso per la realizzazione di aree protettive a salvaguardia della specie degli ippopotami e nessuno di questi mastodontici mammiferi è scappato dal circo Errani e vaga indisturbato per le strade del nostro comune!!
Qui si parla di IPPOCASTANI !!
Per chi non lo sapesse, l'ippocastano (aesculus hippocastanum) o castagno d'india è una pianta ornamentale proveniente dall'Europa Orientale, introdotta a Vienna probabilmente intorno all'anno 1590 e di seguito a parigi (1615), per poi approdare in italia nel 1620 circa e diffondersi principalmente al centro-nord. Il frutto è una grossa capsula rotonda e verdastra, munita di corti aculei, la quale contiene un grosso seme di colore bruno, lucido, che prende il nome di castagna matta.
Per noi di Cavezzo i frutti non si chiamano castagne matte...ma, pronunciato in dialetto modenese, "i maròn" che le nostre nonne mettevano in sacchettini fatti a mano con l'uncinetto per poi appenderseli al collo, onde scacciare raffreddori ed influenze.
Per noi di Cavezzo l' ippocastano è molto di più di tutto questo. Gli ippocastani sono un punto di riferimento, un punto di ritrovo notturno, ma anche diurno..(in base all'età).
Gli "IPPO" sono un gruppo di 9 piante, situate nella "piazzetta 3 MARTIRI", adiacente alla Banca Popolare dell'Emilia Romagna, proprio sull'incrocio principale del paese, a due passi dalla mitica fontanina comunale.
Di giorno, orde di pensionati brulicano le panchine sottostanti, dando vita a "comizi elettorali" e pettegolezzi di ogni sorta. Ma quando cala la sera...in particolare nelle sere d'estate, le panchine sotto agli IPPO, diventano il punto di ritrovo dove finire la serata.
Dopo che sei stato a "morosa", dopo che sei stato fuori a cena, dopo che sei stato al campo sportivo a vedere il torneo dei quartieri, prima di tornare a casa, fai sempre un passaggio davanti agli IPPO............e immancabilmente trovi sempre un amico con cui bere un'ultima birra, mangiare un ultimo gelato, oppure nelle calde sere di luglio e agosto farsi un paio di "gavettoni"....o semplicemente fare due chiacchiere dal vivo...!!!...altro che sms o e-mail..!!!
Credo che tutti della nostra generazione e d'intorni abbiano almeno un ricordo legato alle panchine sotto agli IPPO.
Io ne ho più di uno, e mi piace pensare che i nostri figli possano apprezzare la semplice compagnia degli amici, magari sulle stesse panchine sotto gli stessi IPPO.....
.....come è stato per noi.
I contenuti presenti sul sito "www.leob.it" non possono essere riprodotti e/o copiati in qualsiasi modo e su qualsiasi media, neanche parzialmente, senza la preventiva autorizzazione dei legittimi proprietari dei diritti d’autore, riproduzione o sfruttamento, indipendentemente dalle finalità di lucro.
L’autorizzazione va chiesta per iscritto via posta elettronica e si ritiene accettata soltanto con un preciso assenso scritto del proprietario dei diritti d’autore/riproduzione/sfruttamento. Una eventuale mancata risposta alla richiesta non dà luogo ad alcuna autorizzazione.
Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dalla vigente normativa in materia di tutela dei diritti d’autore.
Torna ai contenuti | Torna al menu